Cosa è l' ESP8266?

L' ESP8266EX, comunemente chiamato ESP 8266, è un chip prodotto dalla Espressif ed è un SoC e racchiude al suo interno davvero tanto:

  • 17 GPIO - ogni piedino può configurato in diverse modalità (vedi pagina 9 del  datasheet)
  • SDIO
  • SPI/HSPI
  • Interfaccia I2C
  • Interfaccia I2S
  • UART
  • PWM
  • IR Remote Control
  • Sniffer

Il chip ESP8266EX lo si può facilmente integrare nei nostri progetti perché è solitamente montato (con altri componenti di contorno) su dei moduli denominati ESP-01 - … - ESP-XX - … - ESP32.

Cosa è l' ESP-01?

Non starò a spigare minuziosamente tutte le funzionalità del chip e dei moduli in commercio, ma in questo articolo voglio proporre dei casi pratici focalizzandomi sull' ESP01 (datasheet)  che è il modulo più piccolo ed economico tra tutti:

 

La piedinatura è la seguente:

Dove:

  • TX e RX vanno collegati alla relativa scheda di controllo. Attenzione che anche se normalmente TX dell' ESP-01 va collegato a RX della scheda di controllo e RX dell'ESP-01 va collegato a TX della scheda di controllo, se utilizziamo un Arduino UNO TX va collegato a TX e RX a RX. Insomma dipende dalla cosa vogliamo collegarci!
  • CH_PD - Chip enable (se a livello logico alto) Normalmente connesso a VCC
  • GPIO 0,2 - Internal pull-up
  • VCC 3.3V
  • RST - Reset (attivo basso)

L'ESP-01 contiene un microcontrollore a  (MCU) a 32 bit (pagina 12 del datasheet) e 80MHz.

La prima cosa che è possibile notare è che la piedinatura non è compatibile con le schede di sviluppo. Esistono degli adattatori in commercio, ma io ho preferito costruirmene uno: