Windows 11 ARM su Raspberry Pi4

Windows 11 su Raspberry Pi 4

Non sono riuscito a trattenermi. No, non ce l'ho fatta.

Ho installato Windows 11 (ARM) su Raspberry Pi 4.

Questo articolo lo sto scrivendo proprio al fine di testare il mio RPI4 e il "nuovo" sistema operativo di Microsoft.

In realtà sto già utilizzato da qualche giorno Windows 11 e Visual Studio 2022 su una macchina virtuale, ma questa è un'altra storia.

Non parlerò delle nuove funzionalità di Windows 11 perchè già ampiamente descritte da tantissimi altri siti, ma spiegherò come installare Windows 11 ARM su Raspberry Pi 4.

Il Raspberry che sto utilizzando è la versione con 8GB di RAM e devo dire che l'utilizzo è più fluido rispetto a Windows 10 ARM sullo stesso Raspberry.

Sotto una schermata dell'utilizzo delle risorse proprio mentre scrivo questo post. I picchi perchè ho utilizzato il mitico Paint per ridimensionare qualche immagine.

Introduzione

Inizialmente avevo installato Windows 10 ARM su diverse schede SD, la migliore era classe 10, HC II, V90 e fronzoli vari.

Risultato: lasciamo perdere. Sistema operativo inutilizzabile.

Dopo parecchi tentativi, la soluzione migliore sembra la seguente:

Installazione di Raspberry Pi OS su scheda SD e Windows 10 su chiavetta USB:

USB Drive

Dal bios è necessario (naturalmente) impostare l'avvio da USB.

Il primo step è il download dei files necessari.

L'obiettivo finale è salvare sulla chiavetta USB tutti i file necessari all'installazione di Windows 11.

Parto dal presupposto che sia già installato su SD Raspberry Pi os e il Raspberry sia perfettamente avviabile.

Installazione di Windows 11 su Raspberry

Prima di tutto è necessario scaricare Windows 11 dal seguente link:

https://uup.rg-adguard.net/

Nel momento in cui scrivo la seguente è l'ultima build.

Scaricato il file .cmd, salvarlo in una cartella separata e aprirlo nel promt dei comandi in modalità amministratore.

NOTA: controllare che il file non sia bloccato (file->proprietà)

Attendere il download e la generazione dell'immagine iso.
L'operazione, in base alla potenza del PC utilizzato e alla tipologia di rete impiegherà diversi minuti.
Nel mio caso circa 20 (DELL XPS i9 da 2.90 GHz e 32GB di ram).

Intanto è possibile scaricare Windows On Raspberry (WOR) che sarà l'applicativo che consentirà di scrivere la chiavetta USB.

Appena terminato il processo, nella cartella scelta dovrebbe esserci l'immagine "22000.51.210617-2050.CO_RELEASE_SVC_PROD2_CLIENTPRO_OEMRET_A64FRE_EN-US.ISO".

Se non c'è è un problema.

Montare l'immagine ISO (basta un doppio click).

Appena caricata, aprire il drive che è appena stato creato e controllare l'esistenza del file:
DRIVE:/sources/install.wim 
questo è il file che dovrà essere caricato sul Raspberry Pi 4.

Conviene copiarlo in una cartella separata e smontare (espellere) l'immagine.

E' arrivato il momento di caricare il file install.wim sulla chiavetta USB.

Inserire la chiavetta e avviare WOR.

Seguire il wizard, e alla richiesta di installazione di bootloader e firmaware selezionare "Il più recente"

Il processo impiega circa 10 minuti.

Al temine estrarre la chiavetta e inserirla nel Raspberry.

Prima di avviare l'installazione di Windows 11 è meglio entrare nel bios del Raspberry e:

  1. Togliere il limite di 3GB sulla RAM
  2. Impostare la frequesnza della CPU a max o custom (tipo 2000), ma questa modifica sembra non avere effetto.
  3. Cambiare la priorità di avvio mettendo al primo posto l'unità USB

Ricorda di collegare il monitor prima di accendere il Raspberry altrimenti non verrà riconosciuto dopo.

Bene, adesso puoi goderti la nuova esperienza di installazione e se tutto va bene, il nuovo Windows 11.